31 gennaio 2016

Spotlight on... WAINTING di Erika Vanzin

Miei cari bookworms,
nuovo appuntamento con Spotlight on... la Rubrica dedicata ai romanzi di autori italiani emergenti o autopubblicati.
Oggi vorrei parlarvi di WAITING di Erika Vanzin, quinto romanzo dell'autrice che racconta la storia  di Alex (immaginato con il volto del cantante-attore Jamie Campbell Bower) un cantautore emergente e Emily una ragazza di diciotto anni dal passato problematico.

Informazioni e Trama

Titolo: Waiting
Autrice: Erika Vanzin
Casa Editrice: autopubblicato
Genere: romance
Prezzo: 2,99 euro eBook/ 10 euro cartaceo
Data di Pubblica: 27/01/2016
TRAMA: Alex è un cantautore esordiente di ventisei anni con grandi sogni per il futuro e un sacco di problemi. Emily è una diciottenne con un passato difficile e un presente ancora più problematico. Si incontrano in una Londra contemporanea piovosa e poco ospitale che li vedrà lottare con le loro insicurezze e dipendenze. È un incontro a tratti difficile che obbligherà entrambi a crescere e a dare una svolta alla loro vita non prima, però, di aver toccato il fondo. Una discesa che li porta a guardarsi dentro e fare i conti con i propri demoni. “Waiting” è un romanzo dai toni cupi con tematiche difficili, molto diversi dalle commedie romantiche e leggere che eravamo abituati a leggere della stessa autrice, ma non per questo manca la rinascita. Una nuova vita che comincia proprio nel più buio dei giorni.
Erika Vanzin è nata nel 1979. Dopo una laurea in Statistica ha deciso di lasciare il mondo di numeri e grafici e di dedicarsi a ciò che più l'appassiona: la scrittura. "Cacciatori di segreti – La presa di coscienza" è il suo libro d'esordio, il primo romanzo dopo una serie di racconti brevi. "Cacciatori di segreti – La scelta" è il secondo romanzo della saga urban fantasy dedicata ai ragazzi. "Forse" è invece un romance pensato per un pubblico più adulto come "Cinque giorni per innamorarsi". Sposata da cinque anni, è un'amante dei viaggi e della musica e assieme al marito non perde l'occasione per conoscere posti e persone nuove.

LINK utili

Il club era pieno di gente, principalmente ragazze eccitate di assistere allo spettacolo e anche qualche ragazzo che aspettava di sentire la band. Stavano spingendo e gridando sotto il palco ma lì sopra non si vedeva ancora nessuno: dei musicisti non c'era ancora nessuna traccia. La folla stava cominciando ad innervosirsi e Jaden, Jordan e Matt sbirciavano da dietro la tenda rossa che divideva la stanza dove si erano cambiati dal palco vero e proprio. Era una stanzetta piccola adibita a camerino con qualche sedia, un vecchio divano appoggiato alla parete e un tavolino bianco con la vernice quasi completamente scrostata appoggiato al muro e sovrastato da uno specchio esageratamente grande.
«Dove cazzo è finito?» Imprecò Jaden arrabbiato.
«Non lo so. Era qui dieci minuti fa, hai controllato fuori? Sta fumando?» Matt chiese a Jordan.
«Non è di sopra, ho controllato» rispose. «Aspetta, vedi la rossa che ci provava con lui prima, quando eravamo di là?» chiese.
Jaden e Matt lo guardarono spaesati.
«Capelli rossi, gonna corta nera, canotta bianca… gonna davvero corta» cercò di spiegare ma i due lo guardarono ancora più confusi. «Stivali alti da sopra il ginocchio?» aggiunse nella speranza che ricordassero.
«Oh! Quella rossa!» Entrambi esclamarono ricordando di quale ragazza stesse parlando.
Si girarono tutti e tre per sbirciare fuori e controllare tra il pubblico. La gente era tutta assiepata vicino al palco rialzato ed era difficile distinguere le facce oltre la prima fila ma nessuna testa rossa spiccava tra la folla.
«Ti prego, dimmi che non se la sta scopando» Matt sospirò non riuscendo a scorgere la ragazza.
«Spero almeno sia maggiorenne» pregò Jordan alzando gli occhi al cielo.
«Penso di sì. Dico, controllano un documento all'ingresso, no?» rispose Jaden.
Jordan e Matt lo guardarono alzando gli occhi al cielo increduli di fronte all'ingenuità dell'amico.
«Cosa?» Chiese spiegazioni vedendo le loro facce.
«Quante volte sei entrato in un club con un documento falso quando eri minorenne?» Chiese Matt in un tono che sembrava dargli dell'idiota.
«Su questo hai anche ragione» constatò Jaden
«Fanculo!» Imprecò Matt tra i denti girandosi e uscendo dalla stanza.
«Dove stai andando?» Chiese Jaden seguendolo con lo sguardo.
Matt non rispose al bassista, si limitò a dirigersi come una furia fuori dalla stanza.

[…]

Matt entrò come una furia in bagno sperando di trovarvici Alex. Erano amici fin dall'asilo ma qualche volta avrebbe semplicemente voluto strappargli la testa dal collo a mani nude. L'antibagno era vuoto, camminò lasciandosi la fila di lavandini sulla sinistra e spinse con forza la porta con la scritta “boyz” dipinta a grosse lettere in bianco. Uno dei due bagni dentro la stanza era chiuso a chiave e un leggero gemito proveniva da dietro il sottile strato di legno. Matt era furibondo.
«Senti stronzo! Porta il tuo stramaledetto culo fuori da qui. Adesso!» Gridò picchiando il pugno sulla porta un paio di volte.
Nessuno rispose ma i gemiti si fecero più udibili.
«Mi hai sentito?» Gridò ancora Matt.
«Sto venendo» una voce roca rispose dall'altra parte della porta.
«Stronzo!» Sussurrò tra i denti Matt uscendo dalla stanza e tornando dagli altri.

Alex era con la rossa che aveva incontrato quella sera. La sua gonna era scivolata sopra i fianchi, il suo perizoma sul pavimento. Era rivolta verso il muro con le mani appoggiate davanti al viso per sostenersi, le gambe divaricate, gli occhi chiusi. Ansimava. Alex era dietro di lei, i suoi jeans stretti erano calati al ginocchio, alcune ciocche dei lunghi capelli biondi erano sparse sulla faccia e gli coprivano gli occhi. La stava scopando con foga mentre con le mani la tratteneva saldamente per i fianchi. Diede ancora qualche spinta decisa poi venne nel preservativo.
Appoggiò la testa sulla spalla della ragazza per un paio di secondi, ansimando e cercando di riprendere un battito cardiaco regolare. Lei aveva il fiato corto come lui e con un gesto timido appoggiò una mano sulla testa di Alex accarezzandogli i capelli. Lui si irrigidì visto l'improvviso momento di intimità e tenerezza tra i due. Si allontanò rudemente da lei, si tolse il preservativo e lo gettò nel wc tirando l'acqua. Lei si girò un po' presa in contropiede dall'improvvisa freddezza del ragazzo. Sembrò che si stesse chiedendo che cosa avesse fatto di sbagliato. Cercò di raggiungere la sua guancia con un leggero bacio ma lui la fermò brutalmente.
«Conosci le regole, niente baci» le disse con un tono brusco senza guardarla in faccia e sistemandosi i boxer.
Lei arrossì timidamente e fece un passo indietro cercando chiaramente di trattenere le lacrime che le riempivano gli occhi. L'espressione ferita sul suo volto non lasciava nessuno spazio a dubbi su come si sentisse in quel momento.
Alex si tirò su i pantaloni, aprì la porta e, sorridendole malizioso uscendo dal bagno.
«Ci vediamo fuori, tesoro» le disse sorridendo prima di andarsene.
Lei sorrise timidamente e lo guardò uscire di corsa dalla stanza. Solo un sorriso e tutte le lacrime sparirono dalla faccia della ragazza. Quella era una cosa che solo Alex riusciva a fare: poteva essere un completo stronzo ma amato allo stesso tempo. Non importava che da loro volesse solo sesso, che non volesse nessun tipo di relazione, era talmente affascinante nel suo modo di fare da cattivo ragazzo che le donne facevano la fila per lui. Tutte rimanevano colpite dalla sua bellezza e ammaliate dal suo modo di fare. Non lo faceva di proposito, non aveva tecniche di conquista o altro,  semplicemente amava comportarsi esattamente come gli veniva naturale, senza filtri, senza falsi moralismi. Tutte volevano essere la donna che avrebbe redento il cattivo ragazzo, che avrebbe aggiustato il suo cuore andato in pezzi senza però rendersi conto che, passare dal suo letto, non era il modo per raggiungere quel cuore.

 Che cosa ne pensate?
 Spero di avervi incuriosito un po' con l'estratto proposto!

Buone Letture,

29 gennaio 2016

New BOOK to MARK | LA BATTAGLIA DEI PUGNALI di Marie Lu


Carissimi Bookworms,
ebbene sì... mi aggrego anche io al coro di persone che, oggi in tutto il web, hanno annunciato l'uscita in Italia di LA BATTAGLIA DEI PUGNALI (titolo originale: The Young Elites) di Marie Lu, prevista per il prossimo 14 aprile. È dall'uscita americana che desideravo leggerlo e credo proprio che sia giunto il momento di recuperarlo...  *-*

Informazioni e Trama


Titolo: La Battaglia dei Pugnali
Autore: Marie Lu
Serie: Young Elites Series #1
Editore: Newton Compton Editori
Disponibile dal 14 aprile
Lingua: Italiano !
TRAMA: Un'epidemia ha cambiato il mondo e anche i poteri di alcuni uomini
Adelina Amouteru è una sopravvissuta
Dieci anni fa il suo Paese è stato colpito da un’epidemia. Sono morti quasi tutti, e i pochi bambini rimasti in vita sono stati marchiati per sempre dalla malattia. I bei capelli corvini di Adelina sono diventati color argento, le sue ciglia bianche, e una brutta cicatrice le copre ora l’occhio sinistro. Il suo crudele padre la considera un’appestata, una maledizione per la casata degli Amouteru. Ma i sopravvissuti hanno acquisito anche straordinari poteri magici, per questo la popolazione li chiama “Young Elite”.
Teren Santoro è a servizio del re, dirige l’Inquisizione dell’Asse: il suo compito è scovare i sopravvissuti della Young Elite e annientarli. Lui li considera malvagi, eppure è lo stesso Teren a nascondere grandi ombre nel suo cuore.
Enzo Valenciano fa parte della Società della Spada, un gruppo segreto all’interno della Young Elite, nato con il compito di combattere l’Inquisizione. Ma quando incontrerà Adelina, scoprirà che la ragazza possiede poteri che mai nessuno ha avuto prima e cercherà di convincerla a combattere al suo fianco.
La Serie:
1. La Battaglia dei Pugnali (The Young Elites)
2. The Rose Society (inedito in Italia)
3. The Midnight Star (inedito in Italia)

 Le Cover originali

 

Che cosa ne pensate?
La cover italiana mi piace tantissimo, hanno fatto un'ottima scelta!

Buone Letture,


27 gennaio 2016

W...W...W... Wednesday | 27.01.2016

Buongiorno Bookworms,
questa settimana torno ad occuparmi di una delle mie rubriche preferite, ossia W.W.W. Wednesday nella quale vi mostro le mie letture presenti, passate e future...
Let's get started !

What are you currently reading? 
(cosa stai leggendo attualmente?)

 

The Falconer di Elizabeth May. 
In Italia è stato pubblicato con il titolo La Cacciatrice di Fate. Ammetto di aver un po' esitato nell'iniziare questo romanzo, in genere i romanzi con le fate (per quanto mi piacciano queste creature magiche) non riescono mai a soddisfarmi in pieno. Fortunatamente, una mia amica ha deciso di insistere regalandomi anche il libro cartaceo! Sono arrivata circa a metà libro e finora mi sta piacendo da matti, soprattutto per quella vena steam punk che  a d o r o !!

La Moglie del Califfo (The Wrath and The Dawn) di Renée Adieh in uscita in Italia il prossimo 4 febbraio...
What did you recently finish reading? 
(cosa hai appena finito di leggere?)


WINTER di Marissa Meyer.
Quarto e ultimo capitolo della serie sci-fi The Lunar Chronicles, questo mattoncino di 823 pagina mi ha completamente  ed irrimediabilmente conquistata. Un degno finale per una serie strepitosa! Non vedo l'ora di leggere la raccolta di novelle Stars Above.
Prestissimo vi parlerò dell'intera saga in una recensione.
What do you think you'll read next? 
(cosa hai intenzione di leggere dopo?)


Come al solito sono indecisa, ma certamente leggerò The Vanishing Throne di Elizabeth May e forse Days of Blood and Starlight (titolo italiano: La Città di Sabbia) di Laini Taylor.
 Quali sono, invece, le vostre letture presenti, passate e future??

 Buone Letture,


21 gennaio 2016

PETALI DI LUNA di R. M. Stuart | Recensione

Cari Bookworms,
oggi torno con una nuova recensione dedicata a PETALI DI LUNA di R. M. Stuart, il secondo racconto steampunk della serie Once Upon a Steam  edita da Dunwich Edizioni.

Informazioni e trama


Titolo: PETALI DI LUNA
Autore:  R. M. Stuart
Serie: Once Upon a Steam #2
Editore: Dunwich Edizioni
Data di pubblicazione: 15 novembre 2015
Lingua: italiano
TRAMA: In una Londra dalle sfumature gotiche, sospesa nel tempo, un amore tormentato sboccia come un fiore lunare nel cuore della notte. Lei principessa, lui antieroe, un’unione ambigua ma tanto forte che nemmeno la magia può spezzare. Rose e Tristan, cresciuti assieme in una (ir)realtà umana, si amano, si desiderano, finché la vita chiede loro un dazio da pagare. Infattiuna maledizione aleggia su Rose, una maledizione fatta di rancore e antichità, anche se Tristan veglia su di lei con incondizionata devozione. Tuttavia l’amore non è una favola, forse è una tragedia. Tristan lo scopre a sue spese, così perfino la fiera Rose che – senza speranza, senza più lacrime, senza aspettative – è vittima del sonno eterno diventando quindi “la bella addormentata”, proprio come Malefica le aveva predetto alla nascita. Sarà la morte più potente della sorte? Passione, sortilegi, viaggi inter dimensionali: un vortice di musica e sensazioni che avrà inizio e fine a Steamwood.

 La Serie - Once Upon a Steam:
- Un Cuore per un Cuore di Ornella Calcagnile
- Petali di Luna di R.M. Stuart
- Rosa Meccanica di Giulia Anna Gallo

Petali di Luna di R. M. Stuart è il secondo racconto della serie Once Upon a Steam, le “fiabe al vapore” ambientate a Steamwood, un regno lontano dalle favole alle quali siamo abituati, fatto di vapore ed esalazioni velenose che rendono sfocata anche la luce ematata dalle sue due lune - una rossa e una verde - in cui magia e esseri meccanici coesistono. Il fil rouge che collega le varie storie, oltre all’ambientazione vittoriana e steampunk, è la misteriosa figura del Narratante che si manifesterà in modi sempre nuovi ed inaspettati.

Petali di luna narra l’amore tormentato tra Rose e Tristan. Lei è una principessa marchiata da una terribile maledizione, lui un semplice famiglio che può assumere le sembianze di un lupo, incaricato fin dalla nascita di vegliare su Rose. Le loro anime sono unite da un legame indissolubile, profondo, carico di un desiderio difficile da sopprimere… un amore talmente forte che nulla può estinguere, nemmeno la magia, neanche  il destino impresso nelle parole della Maledizione scagliata da Malefica.

PETALI DI LUNA è un libro di una bellezza delicata e malinconica, come l’ amore di Rose e Tristan. La trama scorre fluida e libera come seta tra le dita, riuscendo a tenermi incollata per ore alle sue pagine  grazie ad una storia ricca di sentimenti ed una suspence costruita ad arte. Un racconto che non risente della sua brevità, ma anzi si espande e adatta al suo formato, donando tutto ciò che un intero romanzo avrebbe potuto dare in molte più pagine.
Una storia intesa, che gioca con gli elementi della fiaba della Bella addormentata  che tutti conosciamo, stravolgendone allo stesso tempo la linea narrativa, arricchendola di elementi inconsueti e riuscendo a raccontare qualcosa di totalmente nuovo e affascinante.

Infine, lasciatemi spendere due parole sullo stile dell’autrice. La ricercatezza e la cura dimostrata nella scelta delle parole è eccezionale, conferendo al racconto un’impronta decisamente personale ed originale. Sono rimasta letteralmente incantata dal suo stile, così ricco e – direi – quasi poetico, capace di evocare i sentimenti potenti che scuotono l’animo dei protagonisti e di coinvolgere inevitabilmente il lettore in quella tempesta di emozioni.
Petali di Luna di R. M. Stuart è un racconto fatto di ambientazioni magiche, misteriose ed oniriche, dove il vero amore è l’unica via di salvezza e sostegno di ogni sacrificio, anche quando esso sembra essere causa della propria rovina. L’importante è non smettere mai di amare con tutte le proprie forze e non abbandonare mai la speranza in un futuro migliore.

Rating in segnalibri:
4.5

Un amore impossibile e contrastato, ma più forte di qualsiasi maledizione.
Che cosa ne pensate?
Avete letto gli altri racconti della serie?

Buone Letture,

19 gennaio 2016

New BOOK to MARK | ROSA MECCANICA di Giulia Anna Gallo (Once upon a steam #3)


Cari Bookworms,
nell'attesa di riuscire a scrivere (e a farvi leggere) la recensione di PETALI DI LUNA di R. M. Stuart, oggi vi presento il terzo racconto appartenente alla serie Once Upon a Steam edito dalla Casa Editrice Dunwich: ROSA MECCANICA di Giulia Anna Gallo 
In questo nuovo episodio ambientato a Steamwood l'autrice ha scelto di ispirarsi ad una delle fiabe più conosciute e amate (soprattutto dalla sottoscritta! XD), ossia La Bella e la Bestia...
La cover è semplicemente splendida e incredibilmente magica, come tutte le copertine di questa serie di racconti! 

Informazioni e trama



Titolo: ROSA MECCANICA
Autore:  Giulia Anna Gallo
Serie: Once upon a steam #3
Editore:  Dunwich Edizioni
Data di pubblicazione: 17 gennaio 2016
Lingua:  italiano
TRAMA: In una terra da favola in cui Bene e Male paiono poli opposti privi di sfumature intermedie, Bestia è sempre stato etichettato al primo sguardo come Cattivo, in parte per via delle sue origini e in parte per via dell’aspetto rozzo e minaccioso. Nessuno considera l’ipotesi che possa decidere di assecondare il suo lato umano e non c’è verso che la brava gente di Steamwood lo tratti come qualcosa di diverso da un mostro. L’unica capace di vedere oltre le apparenze e giudicarlo in base alle sue azioni sembra essere la giovane Bella, la prima fanciulla ad avvicinarglisi senza riserve e a fargli accelerare i battiti del cuore. Peccato che per redimersi agli occhi del mondo non abbia altra scelta se non tradirla.

Giulia Anna Gallo nasce a Torino, ma cresce in un tranquillo paesino di provincia immerso nella campagna ai piedi delle Alpi Cozie.  Laureata in Scienze e Tecniche Psicologiche, si sta specializzando in Psicologia dello Sviluppo e dell'Educazione. È il tipo di persona che ha sempre un romanzo in borsa e uno sul comodino, la cui camera da letto è un labirinto di pile di libri e che si addormenta e si sveglia immaginando i possibili sviluppi dell’ennesima storia che le frulla per la testa. Tra i suoi ultimi romanzi: La Lama d'Argento (Moon Witch, #1) e L'Ombra della Cometa (Arest #1), uscito a dicembre 2015. 


Finalmente era pronto. 
Adam sospirò e alzò lo sguardo verso il cielo notturno, sperando di riuscire a scorgere la luce delle stelle celate dietro la cappa di fumo che, esalata dal terreno di Steamwood, la avvolgeva del tutto. Ma, oltre l’indistinta massa dalle sfumature grigio-violacee, spiccavano soltanto le due lune sorelle, in quel momento falci sottili che parevano occhi socchiusi. 
La foresta era quieta e nell’aria risuonava solo lo sbuffante respiro degli alberi ossigeno-produttori i quali, lavorando silenziosamente, senza che nemmeno il più piccolo dei loro ingranaggi scricchiolasse, soffiavano fuori centinaia di molecole di O2 per volta, a cadenza regolare. Si sentiva al sicuro lì, protetto dalle loro fronde sintetiche, ma provava al tempo stesso una sconosciuta impazienza. 
Per la prima volta nel corso della sua irreprensibile esistenza, anziché attendere e ragionare, voleva agire, smettere di rimandare a più tardi. Aveva pianificato abbastanza. 
«Ne sei proprio sicuro?» domandò una voce. 
Sebbene sussurrasse, irradiava potere, fermezza, autorità. Adam non sobbalzò; era abituato alle apparizioni improvvise di Velena, che pareva sempre materializzarsi e poi svanire nel nulla, come se non fosse in grado di limitarsi a camminare. Chissà, forse si spostava davvero utilizzando la magia. Non glielo aveva mai chiesto.
 Per quanto la amasse, aveva la sensazione che alcuni dei suoi segreti sarebbe stato meglio non cercare mai di svelarli.
Giusto un piccolo assaggio del racconto per incuriosirvi(mi)!
Dopo aver adorato il precedente racconto, non vedo l'ora di tornare a Steamwood e conoscere i personaggi protagonisti della nuova avventura...
Che cosa ne pensate?
Avete letto gli altri racconti della serie "Once Upon a Steam"?

Buone Letture,


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...