20 giugno 2015

NEVER FADE by Alexandra Bracken (The Darkest Minds #2)| Recensione

Carissimi Bookworms,
se siete alla ricerca di una serie distopica un po' diversa dal solito e avete la possibilità di leggere in inglese, non lasciatevi sfuggire The Darkest Minds (recensione del primo libro, QUI)! Pochi giorni fa ho terminato di leggere NEVER FADE, secondo capitolo della trilogia firmata Alexandra Bracken, addirittura migliore del primo, a mio parere. Vi lascio la recensione.

Informazioni e trama

Titolo: Never Fade
Autore: Alexandra Bracken
Serie: The Darkest Minds #2
Editore: Disney Hyperion
Data di pubblicazione: 15 ottobre 2013
Lingua: inglese
TRAMA: Ruby non ha mai desiderato avere delle capacità che le sono quasi costate la vita. Ora deve utilizzarle quasi quotidianamente, guidando pericolose missioni con l'obiettivo di far crollare un governo corrotto e irrompere nelle menti dei suoi nemici. Gli altri ragazzi nella Childern's League chiamano Ruby "Leader", ma lei sa cos'è veramente: un mostro.
Quando Ruby viene messa al corrente di un segreto esplosivo, deve farsi carico della sua più pericolosa missione finora: lasciarsi dietro la Children's League. Informazioni fondamentali riguardo la malattia che ha  ucciso la maggior parte dei bambini americani - e trasformato Ruby e gli altri che ormai vivono nella paura ed odiati emarginati - sono riuscite a sopravvivere ogni tentativo di essere distrutte. Ma la verità è salvata un un unico posto: una chiavetta USB nelle mani di Liam Stewart, il ragazzo che Ruby una volta credeva poter essere il suo futuro, e che ora non la riconoscerebbe.
Mentre Ruby è in viaggio attraverso un paese disperato e senza legge alla ricerca di Liam - e di risposte alla catastrofe che ha ridotto in frantumi la sua vita e l'America - è divisa tra vecchi amici e la promessa fatta di servire la Lega. Ruby farà di tutto pur di proteggere le persone che ama. E se vincere la guerra significasse perdere se stessa?
 
Never Fade è il secondo volume della trilogia distopica The Darkest Minds scritta da Alexandra Bracken.
Come forse saprete, ho una certa predilezione per i Distopici e se mi seguite da un po’ saprete anche che avevo letteralmente adorato  il primo capitolo di questa serie. Non è sempre facile trovare romanzi soddisfacenti e originali appartenenti a questo genere e spesso rimango delusa dai seguiti (per citarne uno, Allegiant).
Thank God, la Bracken continua a sorprendere, regalandoci un secondo libro decisamente migliore del primo.

“These people couldn’t be counted on for anything. All of their promises bled into lies.” 
---Ruby

Nel finale di The Darkest Minds, avevamo lasciato Ruby in mano alla Children’s League alla quale si era rivolta nel disperato tentativo di salvare la vita dell’amico Chubs. Quella scelta le era costata qualcosa in più della sua libertà: aveva dovuto cancellare ogni ricordo di sé dalla mente di Liam per evitare che, il forte sentimento nato tra loro, conducesse quest’ultimo tra le fila della Lega, rischiando così la sua vita. Ruby aveva preferito eliminarsi dalla memoria di Liam, pur di saperlo al sicuro.
All’interno della Lega, Ruby viene nominata Leader del gruppo di Freaks con cui divide la giornata e le missioni, anche se si sente più un mostro che una leader, a causa delle sue abilità psichiche che secondo lei provocano solo dolore. Per mesi, porta a compimento le operazioni segrete che le vengono assegnate, senza fare o farsi troppe domande, nella profonda consapevolezza che la persona che più ama, Liam, si trova al sicuro. Il mondo sembra perdere consistenza sotto i suoi piedi quando, durante l’interrogatorio di Cole, il fratello maggiore di Liam, Ruby scopre che il ragazzo non è affatto in un luogo lontano da ogni pericolo… in più, per errore, ha preso con sé una chiavetta USB contenente preziosissime informazioni per la Lega e per tutti i bambini colpiti dalla IAAN, la malattia che, se non uccide, conferisce poteri speciali.
Ruby parte quindi alla ricerca di Liam, insieme ad un variegato e quanto mai improbabile gruppo di ragazzi, attraversando un paese sconvolto da anni di guerra e ormai senza più leggi a governarlo, se non quella della sopravvivenza del più forte.

In Never Fade veniamo a conoscenza del funzionamento interno e degli obiettivi della Lega, ma anche delle congiure perpetrate contro Alban, il leader della Childern’s League. I cospiratori vogliono spodestare il Capo per poter attuare un piano terribile e disumano: costringere bambini innocenti ad indossare giubbotti esplosivi e farsi scoppiare all’interno dei Campi d’internamento come Thurmond, per distogliere l’attenzione della PSF e permettere ai soldati deviati della Lega di iniziare la propria guerra.  Cate, Cole e Ruby vogliono impedire tutto ciò, ponendosi come obiettivo principale la liberazione di tutti i bambini ancora prigionieri di quegli spietati Campi di concentramento.
Accanto a personaggi ormai noti e più o meno amati, si aggiungono nuovi volti: Vida, una blu (colore che contrassegna i poteri di telecinesi) dal carattere scontroso, un po’ burbero, ma dotata di una grande forza d’animo; e il giovanissimo Jude, un giallo (elettricità) estremamente dolce e sensibile, che tanto ricorda Zu e al quale è impossibile non affezionarsi.

“I tried telling myself it wasn’t because of me, but there are some thoughts that live in your mind like a chronic disease. You think you’ve finally crushed them, only to find them morphing into something newer, darker.”
--- Ruby 

Ruby da parte sua, dovrà invece affrontare quel lato oscuro della sua personalità che non sapeva nemmeno di possedere: la libertà nell’utilizzare il suo potere e il maggiore controllo ottenuto grazie agli allenamenti nella Lega, le permetteranno di accrescere ed esplorare a fondo le sue capacità. Entrare nella mente altrui, tuttavia, e sottoporre le persone all’influsso della propria coscienza – soprattutto se guidata dalla rabbia, dal dolore e dalla paura – rischierà di minare il buon senso di Ruby, conducendola verso quel delirio di onnipotenza che tanto aveva disprezzato in Clancy.

Never Fade di Alexandra Bracken è un condensato di adrenalina che (a differenza del primo volume della serie, in cui si era registrato a metà libro, un calo di tensione) non lascia un attimo di respiro. Le scene d’azione, descritte nei minimi particolari, prendono vita dalle pagine, trascinando il lettore in un vortice di emozioni, poteri incredibili e colpi di scena che non rallentano mai, anzi incrementano, toccando l’apice nell’intenso e claustrofobico finale.

“I feel like I'm losing my damn mind, like your face has been carved into my heart, and I don't remember when, and I don't understand why, but the scar is there, and I can't get it to heal. It won't go. I can't make it fade. And you won't even look at me.” 
---Liam

Never Fade cattura inevitabilmente l’animo per i sentimenti di amicizia profonda che lega i protagonisti e quell’amore, che è più forte di ogni potere psichico; coinvolge il lettore nella lotta contro la paura del Diverso, incarnato qui dal volto di bambini innocenti, costretti a crescere troppo in fretta e a diventare soldati in una guerra scatenata dagli adulti al potere; un libro che si fissa indelebilmente nel cuore per le numerose perle di saggezza che la Bracken ci regala, frasi che acquistano una risonanza ampia, andando oltre il contesto distopico in cui sono inserite, adattandosi alle vicende di ogni lettore, di qualsiasi generazione.

“Life isn’t fair." I said. "It’s taken me a while to get that. It’s always going to disappoint you in some way or another. You’ll make plans, and it’ll push you in another direction. You will love people, and they’ll be taken away no matter how hard you fight to keep them. You’ll try for something and won’t get it. You don’t have to find meaning in it; you don’t have to try to change things. You just have to accept the things that are out of your hands and try to take care of yourself. That’s your job.” 
---Ruby

Rating in Segnalibri:
5

Un romanzo d’amicizia, d’amore e rapporti umani che vanno oltre ogni colore…
Non so sinceramente quanto riuscirò a resistere prima di leggere l'ultimo capitolo di questa avvincente serie... anche se ho paura di leggere il finale e soprattutto di rimanere delusa!
Se lo avete letto, fatemi sapere che cosa ne pensate!

- Share your thoughts -

Buone Letture,

6 commenti:

  1. Oh ma come si fa??? Sembra fantastica questa serie.. sono felice di avere il primo libro, devo leggerlo!! *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Franci questa serie merita di essere letta, secondo me! Spero che ti piaccia e in caso fammi sapere !! *w*

      Elimina
  2. La serie mi incuriosisce molto ed è da parecchio che vorrei iniziarla ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Robin appena ha la possibilità iniziala! trovo che sia una bellissima serie distopica un po' diversa dalle solite! *__*

      Elimina
  3. I tuoi collage mi piacciono sempre tantissimo! *__*
    E complimenti per la recensione! :) Spero di riuscire a leggerlo al più presto!!!!!!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie !! ♡ Spero che ti piaccia!!! *-*

      Elimina

Ogni commento è per me come un pizzico di polvere fatata ... Grazie! ♡

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...