10 novembre 2017

UN PO' DI FOLLIA IN PRIMAVERA di Alessia Gazzola | Recensione
[Blogtour] L'Allieva - La Serie



Miei carissimi lettori,
oggi ho per voi una nuovissima recensione dedicata a UN PO' DI FOLLIA IN PRIMAVERA di Alessia Gazzola, inserita nel blogtour organizzato per ripercorrere le avventure di Alice Allevi in occasione dell'uscita di Arabesque, la nuova attesissima indagine della nostra specializzanda!

Se avete già letto questo romanzo fatemi sapere che cosa ne pensate!
--> in fondo al post, trovate ì le info su come partecipare al concorso per vincere un giorno sul set dell'Allieva  e come  vincere una delle 3 copie di ARABESQUE in cerca di un lettore amorevole.


Informazioni e Trama


Titolo: UN PO' DI FOLLIA IN PRIMAVERA
Autore: Alessia Gazzola
Serie: Alice Allevi #5
Editore: Longanesi
Data di pubblicazione: 26 settembre 2016
Lingua: italiano
AMAZON | GOODREADS
TRAMA: Quella di Ruggero D’Armento non è una morte qualunque. Perché non capita tutti i giorni che un uomo venga ritrovato assassinato con un’arma del delitto particolarmente insolita. E anche perché Ruggero D’Armento non è un uomo qualunque. Psichiatra molto in vista, studioso e luminare dalla fulgida carriera accademica, personalità carismatica e affascinante…Alice Allevi se lo ricorda bene, dagli anni di studio e dai seminari che ha frequentato con grande interesse, catturata dal magnetismo di quell’uomo all’apparenza rude ma in realtà capace di conquistare tutti con la sua competenza e intelligenza. E con le sue parole.L’indagine su questo omicidio è impervia, per Alice, ma per fortuna non lo è più la sua vita sentimentale. Ebbene sì, Alice ha fatto una scelta… Ma sarà quella giusta? 


Quando una serie ti piace, tornare ad immergersi tra le pagine di un nuovo volume ha sempre qualcosa di speciale. E io non vedevo l’ora di continuare a seguire le vicende di Alice, costantemente indecisa tra Arthur e CC, coccolata dalla dolcissima nonna Amalia e terrorizzata dalla (ora biondissima) Wally !

Questa volta Alice Allevi si ritrova impelagata nell’indagine per l’omicidio di Ruggero D’Armento, stimato luminare di psichiatria e docente universitario, prima di rinunciare alla carriera accademica per un posto da primario in una clinica privata. Alice ricorda ancora le lezioni e l’esame sostenuto con D’Armento ai tempi dell’università: un studioso di grande acume e intelligenza, capace di affascinare e convincere tutti con le sue ammalianti parole.

Il caso tuttavia si dimostra fin dall’inizio piuttosto particolare e di non facile risoluzione, a partire dalla inusuale fattura dall’arma del delitto…

In Un po’ di follia in primavera, Alessia Gazzola ci guida in un viaggio avvincente attraverso i luoghi più reconditi e misteriosi della psiche umana.
Indagando sulla morte del noto psichiatra, Alice ha la possibilità di rispolverare il suo interesse per la psichiatria, illuminando un difficile percorso verso la scoperta dell’inaspettato assassino.
Come spesso accade ad Alice, le sue riflessioni sull’indagine si mescolano inevitabilmente a pensieri e dubbi relativi alla sua vita privata.
In Un po’ di Follia in primavera, Alice è convinta, anzi spera, di aver trovato finalmente il suo equilibrio ed idillio amoroso con l’affascinante reporter Arthur, tanto che grandi cambiamenti sembrano esserci all’orizzonte… Ma la vita riserva sempre le sue dolciamare sorprese e spesso ciò che crediamo essere meglio per noi, nasconde invece in sé il timore della solitudine e dei propri sentimenti.
E sono proprio i sentimenti e la solitudine, quella terribile belva che non tutti hanno il coraggio di affrontare lasciandosi sopraffare da essa, il fil rouge del romanzo, quegli elementi che spingono un po’ tutti i personaggi a prendere decisioni non sempre positive, dettate solo dalla paura di confrontarsi con la verità.

Te la svelerà la vita, qual è la verità.

Un po’ di Follia in Primavera di Alessia Gazzola è un romanzo che sa tenere incollati alle pagine, desiderando di carpire più indizi possibili dalle parole di ciascun personaggio coinvolto e sviscerarne i  più reconditi segreti… e risulta quindi naturale il lasciarsi travolgere dalle acute intuizioni e dall’empatia di Alice, una di quelle protagoniste che sono create per essere imperfettamente umane e incredibilmente vicine alla nostra vita quotidiana, fatta di errori, figuracce, imprevisti e tanto desiderio di essere amati.

 Rating in Segnalibri:
3.75


IL CONCORSO

Acquistando entro il 18 novembre una copia cartacea del nuovo romanzo di Alessia Gazzola, Arabesque, sul sito www.ibs.it, si potrà partecipare al concorso “Vinci una giornata sul set dell’Allieva”. In palio, 2 ingressi sul set della seconda stagione dell’Allieva in compagnia della Gazzola e degli attori protagonisti e 2 soggiorni a Roma (viaggio a/r in treno e una notte in hotel).




Ben 3 copie cartacee del romanzo cercano casa!!! Chi di voi è pronto ad adottarne una?!
Per partecipare vi basta completare il form qui sotto.

Regole Obbligatorie:
- Mettere "like" alla pagina facebook di Longanesi 
- Diventare lettori fissi dei blog partecipanti
- Commentare tutte le tappe

Facoltativo: 
- Condividere le tappe taggando 2 persone




 IL CALENDARIO



Fatemi sapere che cosa ne pensate del romanzo!
Qual è il vostro preferito nella serie ?

BUONE LETTURE,

8 novembre 2017

W.W.W. Wednesday | 8.11.2017


Nuova edizione
 della rubrica del mercoledì ideata dal blog Should be Reading.
Rispondendo alle tre domande di rito, conoscerete le mie letture presenti, passate e future, tv shows visti e altro ancora...


Miei carissimi lettori,
come avete passato il week end? Io l'ho passato tra un libro, un po' di studio e brevi passeggiate, tra cui anche un giretto in libreria... tanto per innamorarmi di altri 3289750 libri T_T

Anyway, un'altra settimana è appena trascorsa e ho così tanti libri e serie tv di cui vorrei parlarvi, quindi ecco le mie risposte alle domande !! *w*

What are you currently reading? 
(cosa stai leggendo attualmente?)


Un po' di follia in primavera di Alessia Gazzola.
Mi mancava proprio immergermi tra le pagine di un nuovo romanzo della Gazzola, questa serie è divertentissima e non vedo l'ora di parlarvi anche di questa nuova (dis)avventura di Alice Allevi.



What did you recently finish reading? 
(cosa hai appena finito di leggere?)


Rebel. Il tradimento di Alwyn Hamilton
Un secondo volume decisamente avvincente, in una serie che ha originalità da vendere. 
Presto ve ne parlerò in una recensione! *--*



What do you think you'll read next? 
(cosa hai intenzione di leggere dopo?)

 

Come al solito, non so mai cosa scegliere e alla fine cambio sempre idea, ma una cosa è certa... settimana prossima usciranno ARABESQUE di Alessia Gazzola (13 novembre) e Rebel. La Nuova Alba di Alwyn Hamilton (15 Novembre) e sicuramente saranno tra le mie prossime letture 😍


What tv show did you recently watch?
(Quale telefilm hai visto di recente?)


FINALMENTE ! Sono riuscita a maratonare tutto Stranger Things 2 .
Mi è piaciuto molto, forse non allo stesso livello della prima stagione che per me rimane il top, ma comunque un buon seguito.
Voi l'avete visto?



What's your Instagram highlight!?

Questa settimana ho postato un sacco di foto su Instagram dato che sto partecipando alla November Unicorn Book Challenge organizzata da il Salotto del Gatto Libraio e Leggere Romanticamente. 

6 novembre 2017

Spotlight on... A CACCIA (Theologia #1) di Alaisse Amehana


 Spotlight on...  la mia rubrica dedicata agli autori italiani emergenti o autopubblicati


Buon lunedì miei carissimi Booklions,
iniziamo la settimana con un nuovo appuntamento della mia rubrica Spotlight on... nella quale vi segnalo libri interessati usciti di recente, scritti da autori emergenti o autopubblicati.

Il libro di cui oggi vorrei leggere un estratto insieme a voi è A CACCIA di Alaisse Amehana, autrice che molti di voi già conosceranno grazie all'urban fantasy Io sono Vera.
Protagonista di questo nuovo promettente romanzo è Theo, un vampiro che si ritroverà a dover dare la caccia ad un assassino...

Informazioni e Trama

Titolo: A CACCIA
Autore: Alaisse Amehana
Serie: Theologia #1
Autopubblicato
Data di pubblicazione:
Lingua: italiano

AMAZON | GOODREADS

TRAMA: Vivevo tranquillo come Pulitore, lavoro degradante per un vampiro del mio calibro, ma ammetterete che coi tempi che corrono uno stipendio fisso ha il suo fascino. Poi è andato tutto in malora.
Come sempre, quando c’è qualche disastro di dimensioni colossali io ci finisco in mezzo. 
Questa volta mi sono imbattuto in una ragazzina inquietante con la capacità di mandarmi fuori di testa con un solo sguardo.  Sono certo che mi voglia morto. Avrei bisogno di alleati ma il mio talento è nel campo opposto: nel corso dei secoli ho collezionato più nemici mortali che scarpe e l’unico che ora sembra pronto ad
aiutarmi è un demone minore in grado di trasformarsi in topo.
Io avrei voluto solo essere lasciato in pace, invece mi trovo a dare la caccia a un assassino e a guardarmi le spalle da Lecroc, un licantropo che inspiegabilmente mi vuole morto da quando… beh, da sempre.
Qualcuno mi aiuti.

«Ti metterò in coppia con il mio elemento migliore».

Seguì un secondo di silenzio in cui feci il riepilogo di tutti quelli che conoscevo che facevano parte della Squadra Investigazioni. Pregai con tutto il cuore che non si riferisse a Strink, il troll della Scozia. Io e lui avevamo avuto qualche diverbio durante il famoso periodo della Grande Astinenza. Per la precisione io avevo deciso che il sangue di troll poteva essere abbastanza nutriente e che non rientrasse nel divieto, lui la pensava diversamente. Certi screzi te li porti avanti per secoli. Insomma, avevo solo tentato di prosciugarlo del suo sangue, che cosa sarà mai? Non avete idea di cosa fanno i troll alle loro vittime.

«Starai con Seril».

Un piacevole senso di soddisfazione mi scaldò il petto. Seril. La fata più sexy di tutta l’azienda avrebbe fatto coppia con me. Questi omicidi cominciavano davvero a piacermi. Non che tutti gli omicidi non abbiamo per me un certo fascino, ma questi avevano avuto risvolti imprevisti da non sottovalutare.

«Seril, fantastico, voglio dire, ok. Quando comincio?».

Alaisse Amehana è nata a Torino in un giorno molto freddo di un anno non troppo lontano. 
Da piccola voleva fare l’archeologa scienziata per compiere grandi imprese, poi ha scoperto che leggere di altre persone che vivevano incredibili avventure era molto più comodo e meno rischioso.
Si è diplomata al Liceo Classico e per la coerenza che la contraddistingue si è poi iscritta a Lingue e Culture dell’Asia e dell’Africa, dove studia giapponese e francese. La sua prima passione resta la scrittura e ha partecipato al Concorso Giunti Shift dove è risultata tra i finalisti.
Tra un capitolo letto e uno in via di elaborazione non dimentica di seguire dieci serie tv contemporaneamente, gestire un blog privato e due in collaborazione, cucinare torte al cioccolato e litigare col proprio fratello.
Nel tempo libero studia, ma non è una cosa di cui le piace parlare.


Che cosa ne pensate? 

 BUONE LETTURE,

1 novembre 2017

W.W.W. Wednesday (New Edition) | 1.11.2017


Nuova edizione della rubrica del mercoledì ideata dal blog Should be Reading.
Rispondendo alle tre domande di rito, conoscerete le mie letture presenti, passate e future, tv shows visti e altro ancora...


Miei carissimi Booklions,
come ogni mercoledì, è il momento di fare il punto sulle letture e i telefilm che hanno caratterizzato questa settimana!
Le mie letture sono andate un po' a rilento, ma ho avuto ospiti e ho passato gli ultimi quattro giorni in giro per Londra, cercando di vedere il più possibile... librerie comprese, of course !


What are you currently reading? 
(cosa stai leggendo attualmente?)


Sto finendo di leggere Knight of Sherwood di N.B. Dixon
Questo secondo romanzo è ancora più entusiasmante del primo, a mio parere... finalmente Robin è ormai diventato il nostro fuorilegge preferito e lo scontro con il nuovo Sceriffo di Nottingham si fa sempre più violenta...
Spero proprio di parlarvene prestissimo *-*



What did you recently finish reading? 
(cosa hai appena finito di leggere?)


Questa settimana ho letto e recensito per il Review party dedicato,  Fino all'ultima Parola di Tamara Ireland Stone.
Devo dire che questo romanzo mi è piaciuto molto più del previsto e se amate i romanzi d'amore ambientati nelle tipiche High Schools americane, questo libro fa per voi!



What do you think you'll read next? 
(cosa hai intenzione di leggere dopo?)



Visto che non sono riuscita ancora a prendere il nuovo romanzo di Philip Pullman, ho deciso che la mia prossima lettura sarà A Discovery of Witches di Deborah Harkness. E' un bel mattoncino, ma ho proprio voglia di leggere un libro pieno di streghe e magia! :D
Se lo avete letto fatemi sapere se vi è piaciuto !!




What tv show did you recently watch?
(Quale telefilm hai visto di recente?)

Questa settimana ho visto un bel po' di puntate di The Big Bang Theory! E' una di quelle serie Tv che si possono benissimo guardare anche senza seguire l'ordine cronologico e ridere per tutti i 30 minuti XD




What's your Instagram highlight!?

Tra le foto pubblicate questa settimana,  ho scelto questa: è speciale perché l'ho scattata durante la mia prima passeggiata a St. James Park (è meravigliosoooo!!! *w*) , con uno dei miei ultimi acquisti❤





Quali sono le vostre ultime letture, telefilm o foto che avete amato questa settimana?
 Buone Letture,













31 ottobre 2017

HEIR OF LOCKSLEY by N.B. Dixon | Recensione

Miei carissimi lettori,
oggi vorrei parlarvi di un romanzo scoperto per caso che mi ha decisamente sorpreso. Il libro in questione è HEIR OF LOCKSLEY di N.B. Dixon, primo volume di una trilogia dedicata alla figura del leggendario Robin Hood !
Per cui, prendere arco e frecce e inoltratevi con me alla scoperta di questo bel romanzo!! *w*

--> La recensione è Spoiler Free <--

Informazioni e trama

Titolo: HEIR OF LOCKSLEY
Autore: N.B. Dixon
Serie: Outlaw's Legacy #1
Editore: Beaten Track Publishing
Data di pubblicazione: 1 dicembre 2016
Lingua: inglese

AMAZON | GOODREADS
TRAMA: Robin di Locksley è un ribelle, che si trova a suo agio a girovagare per la Foresta di Sherwood e a corteggiare le ragazze del villaggio piuttosto che ad imparare come si gestiscono dei possedimenti.
Un'innocente cotta per una ragazza del paese mette Robin nei guai, e ancor peggio, si ritrova inspiegabilmente attratto da Will Scathelock, il suo migliore amico fin dall'infanzia. Robin deve decidere se seguire le regole che la Società impone o seguire la sua coscienza.
Nel frattempo, il suo vicino, Guy di Gisborne, è ansioso di mettere le mani sui possedimenti dei Locksley e  farebbe qualsiasi cosa pur di raggiungere il suo obiettivo... sarebbe disposto anche a ricorrere all'omicidio.

Prima di diventare il famoso fuorilegge Robin Hood, c'era semplicemente Robin di Locksley, un ragazzino ribelle, con un vero talento per il tiro con l’arco e una predisposizione ad aiutare le persone in difficoltà. In pratica, tutto il contrario di ciò che suo padre, Lord Locksley, aveva sperato per il suo erede.
Robin infatti non ha mai desiderato ereditare i terreni, le ricchezze e i doveri legati al suo cognome, a differenza di Guy di Gisborne (figlio di uno dei migliori amici di Lord Locksley), il quale brama con tutto se stesso di poter un giorno mettere le mani sui possedimenti di Robin ed è pronto a qualsiasi cosa pur di raggiungere il suo scopo…

Robin Hood è sempre stato uno dei miei eroi preferiti fin da bambina, di quelli che fanno sognare ad occhi aperti avventure meravigliose, su cui sarei capace di leggere libri (o vedere film) a lui dedicati all’infinito… quindi potete ben capire che non appena ho scovato questo romanzo su Goodreads, non ho saputo proprio resistere!

Heir of Locksley di N.B. Dixon è il romanzo che tutti gli amanti di Robin Hood dovrebbero leggere, perché capace di far rivivere il mito in un ritratto nuovo, decisamente originale, sviscerando inoltre tutti quegli intrecci politici tipici del momento storico in cui è ambientato.

In questo primo capitolo della serie, l’autore ci conduce in un viaggio alla scoperta di un giovane Robin, così pieno di ideali e tanta voglia di fuggire da un destino che non vuole ereditare.
E’ durante una delle sue numerose peregrinazioni in compagnia dei suoi compagni d’infanzia Guy e Katrina di Gisborne, che Robin decide di addentrarsi nella Foresta di Sherwood: in mezzo a quella natura selvaggia, silenziosa e misteriosa, il ragazzo si sente subito “a casa”, percependo quel senso di appartenenza e allo stesso tempo di libertà che non aveva mai provato prima nella sua vita.

“The forest is in your blood, I sense it. Sherwood calls to you.”

In Heir of Sherwood, Dixon ha saputo recuperare quegli elementi conosciuti sul personaggio di Robin Hood, intrecciandoli con una trama brillante, ricca di colpi di scena, che stupisce non solo per gli scontri a colpi di frecce e fendenti, ma soprattutto per essere riuscito ad esplorare il lato umano e fragile del suo protagonista. Grazie ai molteplici punti di vista, l’autore dona inoltre la possibilità di comprendere le motivazioni e le passioni che muovono anche gli altri personaggi che ruotano intorno a Robin, rendendo la storia ancora più avvincente.
Una delle cose che ho più apprezzato in Heir of Locksley è stata la delicatezza con cui l’autore  ha saputo trattare l’attrazione di Robin per il suo migliore amico Will Scathelock: Robin prova un profondo affetto per Will, ma ammettere a sé stesso un sentimento del genere nel XII secolo non è proprio la cosa più semplice del mondo, soprattuto se si considera il forte influsso dell’educazione cattolica su Robin e le aspettative sociali che lo vogliono vedere sposato con una donna che possa garantire un erede. Tuttavia, combattere i propri sentimenti non è cosa facile, nemmeno per il migliore arciere d’Inghilterra…

Heir of Locksley di N.B. Dixon è un romanzo storico che sorprende ad ogni pagina, scritto con uno stile impeccabile, capace di far viaggiare nel tempo e nello spazio e far rivivere un’indimenticabile giovanissimo Robin Hood, l’eroe che ha saputo riportare l’equilibrio in un momento storico in cui l’incertezza politica permetteva a uomini potenti e senza scrupoli di vessare interi poveri villaggi, utilizzando la propria intelligenza, astuzia e capacità di arciere per tornare a donare ai più deboli quella speranza che sembrava essere perduta.
Ma questo è solo l’inizio della storia e io non vedo l’ora di continuare con Knight of Sherwood (che sto già leggendo)!

Rating in Segnalibri:
4.5
 
Che cosa ne pensate?
 Buone Letture,


26 ottobre 2017

FINO ALL’ULTIMA PAROLA di Tamara Ireland Stone | Review Party




Miei carissimi lettori,
oggi vorrei parlarvi di un libro che mi ha sorpreso! Sto parlando di FINO ALL'ULTIMA PAROLA di Tamara Ireland Stone uscito proprio in questi giorni e a cui è dedicata questa giornata ricca di recensioni.
-- Recensione SPOILER FREE --


Informazioni e trama

Titolo: FINO ALL’ULTIMA PAROLA
Autore: Tamara Ireland Stone
Editore: Leggereditore
Data di pubblicazione: 26 Ottobre 2017
Lingua: Italiano

TRAMA: Samantha McAllister sembra essere come tutte le ragazze popolari della sua età, ma dietro il suo aspetto ben curato nasconde un segreto mai confidato a nessuno. Consumata da un flusso inarrestabile di pensieri e preoccupazioni che rendono la sua vita una vera e propria lotta, Sam soffre di un disturbo ossessivo-compulsivo. Ma l'incontro con Caroline cambierà le cose. Introdotta dalla sua nuova amica in un gruppo di ragazzi disadattati e ignorati da tutti, lentamente Sam inizierà a considerarsi più normale di quanto non si sia mai sentita frequentando le ragazze "in" della scuola, e scoprirà lati di sé che neanche immaginava...


 
Samantha McAllister sembra essere una di quelle ragazze popolari che si vedono nei film, inseparabile dalle sue migliori amiche e propensa solo a parlare di ragazzi, makeup e feste. Ma spesso l'apparenza inganna...
Sam in realtà nasconde un segreto: da quando ha dieci anni combatte ogni giorno con un i pensieri che le si affolanno nella testa impedendole di vivere serenamente. Da anni, ormai, Sam vive questo suo disturbo ossessivo-compulsivo come qualcosa da non rivelare a nessuno per il timore di rimanere sola con quei suoi maledetti pensieri.
La sua martellante routine scandita dal numero tre, playlist dai nomi bizzarri e azioni ripetute ossessivamente, comincia a prendere una direzione completamente nuova e inaspettata quando, dopo l’ennesima incomprensione con quelle che considera sue “amiche”, Sam incontra Caroline.
Caroline è una ragazza che non ha paura di confessare le sue insicurezze, la sua depressione e che capisce immediatamente quanto Sam abbia bisogno di parlare e di trovare un luogo “sicuro” dove poter esprimere finalmente se stessa, senza sentirsi giudicata.
Sarà Caroline, infatti che introdurrà Sam al segretissimo Angolo dei poeti

Fino all’ultima parola di Tamara Ireland Stone racconta la storia della rinascita di Sam e del suo faticoso percorso di ricerca e scoperta della sua vera personalità, lontana da quel gruppo di amiche che per troppo tempo aveva soffocato la sua essenza. Una rinascita che passa soprattutto attraverso la parola.
Nell’Angolo dei Poeti, Sam può finalmente dare voce a tutti quei pensieri che a lungo ha respinto negli angoli più reconditi della sua mente. La Poesia, per quanto improvvisata e semplice possa essere, diventa il mezzo per ritrovare se stessi, superare le difficoltà della vita e creare legami più forti di qualsiasi tempesta.

Fino all’ultima parola è un romanzo che si legge in un soffio, ma capace di lasciare un segno difficile da cancellare. L’autrice è riuscita a farci conoscere profondamente ogni suo personaggio: Sam con il suo segreto e la passione per il nuoto; poi c’è il dolcissimo AJ con un vero talento per la chitarra; Sidney con le sue poesie scritte nei fast-food, Emily, Caroline… tutti speciali a modo loro e con tanta voglia di esprimere quelle emozioni a volte difficili da esternare.
Per questo ho adorato l’idea dell’Angolo dei poeti: il luogo in cui ogni membro ha la possibilità di raccontare la propria realtà attraverso una poesia recitata su un semplice sgabello, all’interno di una stanza dalle pareti nere, tappezzate da tantissimi frammenti di vita.

“…non posso fare a meno di pensare a tutta la carta che ci circonda, a quelle storie d’amore, dolore e speranza. Siamo immersi nelle parole. Questo momento non potrebbe essere migliore, perché sono davvero innamorata di questa stanza, delle persone che l’hanno frequentata e che mi parlano attraverso i suoi muri.”

Oltre alla problematica psicologica e alla ricerca di sé, in Fino all’ultima parola di Tamara Ireland Stone c’è spazio anche per la amicizia sincera e per quell’amore vero, che non ha bisogno di altro che di sincerità… quell’amore che sa rendere l’anima trasparente agli occhi dell’altro, senza vergogna per i propri difetti.
Se amate le storie d’amore complicate, con un finale decisamente inaspettato allora questo è il romanzo che fa per voi… un libro da divorare fino all’ultima parola !

 Rating in Segnalibri:
3.95


 
Che cosa ne pensate?
 Buone Letture,
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...